Riprende la Scuola della Parola

Riprende la Scuola della Parola

Venerdì 15 gennaio alle 20.00 in videoconferenza riprende il cammino della Scuola della Parola. Dopo l’esperienza della prima parte dell’anno pastorale, continuiamo a seguire l’evangelista Marco e il suo racconto.

Come si può partecipare?

Le modalità di accesso sono le stesse che avevamo prima della pausa natalizia: basta inviare un’email a don.luca.guzzo@gmail.com o un messaggio whatsapp per essere inseriti nella mailing list. Prima dell’incontro, ogni venerdì, si riceverà il link per connettersi tramite la piattaforma Zoom (non è per nulla difficile, e siamo davvero tanti!).

Per seguire l’incontro, sarebbe bene avere sotto mano una bibbia, o comunque il testo di Marco. In questa seconda parte dell’itinerario vedremo ancora di più ampie campire del testo, e poterle seguire direttamente sarebbe un aiuto.

Le modalità dell’incontro sono le stesse. Cerchiamo di lasciare del tempo per domande e approfondimenti che ci aiutino a illuminare insieme il testo, ma che ci diano anche uno stile. Interrogarci e interrogare, partire dalle domande che ci muovono, cercare piste di risposta, che inevitabilmente aprono a nuove domande per le quali continuare il cammino di continua scoperta del Cristo, perenne novità dell’uomo e della chiesa.

Che cosa facciamo?

Da ottobre a dicembre abbiamo messo a tema i primi capitoli del Vangelo di Marco, fino al capitolo 6. Abbiamo cercando di evidenziare l’interesse principale dell’evangelista, il cuore del suo messaggio, l’idea di Gesù e di fede che emerge dalle sue pagine, e la risposta di quanti vengono a contatto col Cristo nel suo cammino.

Emergeva un’idea di fede che abbiamo chiamato “fede nonostante”, una fede segnata dall’incertezza, dal dubbio, dalla fatica del credere. Fede “nonostante” tante cose remino contro, ma anche nonostante la paradossalità del messaggio evangelico, le alte vette a cui spinge il Gesù di Marco, e su cui invita i suoi a seguirlo.

Fede “nonostante” che mette in crisi anche noi credenti del Terzo Millennio, cristiani da antica data ma che ancora oggi possono essere scossi dalla radicale del messaggio evangelico, e dal testo di Marco in particolare. Ma la Parola di Dio è così: ci scuote, ci chiama, e ci indica strade di conversione da seguire con fiducia e, appunto, fede “nonostante”.

In questa seconda parte seguiremo i capitoli di Marco fino alla fine del suo Vangelo, a partire dalla “sezione dei pani”, dal capitolo 6 fino al capitolo 8,26, e ci impegnerà per qualche settimana; poi, la “svolta di Cesarea” e il cammino deciso verso Gerusalemme e la Pasqua.

Lascia un commento