Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Per nascondere questo avviso e accettare di utilizzare i cookie clicca sul pulsante OK. 

PELLEGRINAGGIO A FATIMA

Sono stato pellegrino a Fatima per la prima volta nel maggio 1987, in aereo, con mia madre ottantenne per eseguire un suo e mio desiderio: un sogno da tempo coltivato.

Fu un’esperienza che diede un tono fortemente mariano alla mia vita di Sacerdote e che commosse mia madre.

Un clima particolare

Subito ci siamo sentiti avvolti in un clima di silenzio, di raccoglimento e di preghiera. Ridotto il turismo, forte il senso del pellegrinaggio.

Gruppi di devoti che percorrevano in ginocchio il viale che portava al Santuario, file ai confessionali, molti nella Cappella dell’Adorazione, affollate le Liturgie in un clima di semplicità e nella forza di un messaggio.

Un po’ di storia

A Fatima, tutto ebbe inizio il 13 maggio 1917.

Nella Conca de Jria tre bambini pregano un Rosario a loro modo mentre vegliano il gregge; sono Lucia dos Santos (10 anni) e i fratelli Francesco (9 anni) e Giacinta (8 anni) Manto.

Verso mezzogiorno un forte lampo che li impaurì. Ma ecco sopra un elee apparve un Signora bellissima invitandoli alla preghiera e alla penitenza per la conversione dei peccatori e la fine della guerra.

Per altre 5 volte, al 13 di ogni mese, ritornò la bella Signora, chiedendo la costruzione di una Cappella, consegnando 3 segreti e rivelandosi per quella che era: Madonna del Rosario. Durante l’ultima apparizione del 13 ottobre avvenne il segno grandioso del sole davanti a 60.000 persone.

La vita di Lucia

Lucia ha fatto la sua prima Comunione in via eccezionale a 6 anni. Potè frequentare la scuola elementare dopo le apparizioni. A 14 anni entrò nel collegio delle Dorotee a Oporto e il 3 ottobre 1928 emise i voti e la professione religiosa.

Il 25 marzo 1948, grazie all’intervento del Papa Pio XII, entrò nel Carmelo di S.Teresa a Coimbra rimanendovi fino alla morte avvenuta il 13 febbraio 2005 nel suo 98° anno.

A Coimbra, per ordine del Vescovo di Leiria, scrisse le sue memorie, che ho letto con grande interesse, perché rivelano la semplicità e la grandezza della sua statura spirituale.

Il libro: “ Memorie di Suor Lucia” si può trovare nelle nostre librerie o chiedere a G.C. Grafica de Coimbra Palheira Assafarge 3040 Portugal.

Un consiglio: se potete, leggetelo, vi farà un gran bene.

Giovanni Paolo II

Il 13 maggio 1982 il Papa Giovanni Paolo II volle farle visita in occasione del suo pellegrinaggio a Fatima per ringraziare la Madonna del miracolo della vita nell’attentato del 13 maggio dell’anno prima ad opera di Ali Agca (che poi visitò in carcere per offrirgli il perdono) e per incastonare la pallottola nella corona dell’immagine di Maria.

Da pellegrini a Fatima non si può tornare come prima!

Qui la Madonna del Rosario ci raggiunge offrendoci un profondo senso di serenità e di pace.

E qui riscopriamo quella particolare chiamata di farci solidali con questa umanità dove “Molti si perdono perché non c’è chi prega e si sacrifica per loro”.

Don Primo